Regno:

Funghi

 Divisione:

Ascomycota

 Classe:

Pezizomycetes

 Ordine:

Pezizales

 Famiglia:

Tuberacee

 Genere:

Tuber

 Specie:

T. borchii

 

Etimologia: Dal latino borchii = di De Borch, studioso che lo descrisse per la prima volta. 

Sinonimi: Tuber albidum Pico 

Nomi volgari: Bianchetto - Tartufo di pineta - Marzuolo 

 

carpofori

 

Carpoforo: Di grandezza variabile, 1-5(10) cm in diametro, ipogeo, globoso o subgloboso, senza orifizi o cavità.

sezione1

 

Gleba: Si presenta marmorizzata da vene biancastre e bianco-rossicce su fondo bruno-violaceo o bruno-rossastro. 

insieme2

 

Peridio: Sottile (250-500 μm di spessore), liscio, pruinoso, biancastro, giallo-marrone chiaro, oppure giallo-rossastro, struttura pseudoparenchimatica con cellule tondeggianti.

spora

 

Spore: 18-37 x 18-30 μm, ellissoidali o subglobose, giallo-brune in massa, finemente alveolate-reticolate, ornamentazioni lunghe 2-7 μm, maglie del reticolo ampie 3-9 μm. 

asco 

 

Aschi: normalmente con 1-4 spore, globosi, 63-106 x 42-90 μm, brevemente peduncolati.

Cistidi: presenti all'esterno del peridio, 39-80 x 3-6 μm.

Caratteri: caratteristico intenso ed agliaceo, ma gradevole. 

Discreto commestibile

Habitat: cresce nei terreni leggeri e sabbiosi, in inverno (gennaio-marzo), sotto conifere e latifoglie (Quercus, Corylus, Ostrya, Carpinus, Tilia, Populus, Salix).

Specie simili: 

Il T. borchii può essere confuso con: